GLP_Architecture

GLP Architecture

Architettura Sacra e Militare del passato

a cura di Giuseppe La Porta

Questa pagina è dedicata allo studio della vita dei beni culturali che ci circondano, evidenziandone una rilevante importanza nella formazione delle generazioni che hanno portato alla nascita della società attuale.

Qui verranno evidenziate nozioni storiche ufficiali, affiancate da studi innovativi e talvolta nuove scoperte che possono dare una mano per una giusta ricostruzione del passato, alienando ogni tipo di mistificazione e mantenendo un metodo scientifico esatto.

La pagina è ancora un luogo che può dar voce a quei monumenti e siti archeologici abbandonati e dimenticati da chi dovrebbe gestirne la giusta sorte.

I miei articoli recenti


  • Oratino, la rocca dimenticata
    Sin dall’alba dei tempi, le popolazioni sfruttavano appieno tutte le risorse che un territorio offriva loro, sia su un livello economico che militare. Nell’entroterra montuoso del nostro paese era indispensabile la posizione di strutture erette in punti strategici d’altura, per garantire la visuale panoramica ad ampio raggio, specialmente nelle zone dei limes e delle vie … Leggi tutto Oratino, la rocca dimenticata
  • I Castelli del Conte Dracula
    Il castello ha da sempre svolto un ruolo importante nella condizione politica e geografica dei territori, e se c’è una cosa che ben sappiamo di queste fortezze è che hanno suscitato un enorme interesse nelle comunità, anche al termine della loro funzione militare o residenziale assoluta, diventando location di grande ispirazione letteraria e cinematografica. Essendo … Leggi tutto I Castelli del Conte Dracula

Informazioni personali

Giuseppe La Porta

Ricercatore Storico

allo stato attuale ho conseguito il mio diploma superiore nell’IIS Boccardi di Termoli (CB), nella sezione geometri, e sto proseguendo gli studi nel dipartimento di Architettura all’ Università Gabriele D’Annunzio di Pescara.

Conto alcuni interventi pubblici di carattere divulgativo, tra cui un convegno di stori federiciana, tenutosi al Castello di Melfi nel 2019, e numerose collaborazioni con enti storici istituzionali, pubblici e singoli privati.

”La storia non è un romanzo fantasy da scrivere a proprio piacimento, ma un canovaccio già scritto dai nostri antenati, e tocca a noi riesumarne le pezze logorate dal tempo”

Ogni elemento grafico della pagina è coperto da copyright